itenfr

Dormire a San Martino di Castrozza

Venerdì, 01 Aprile 2016 12:46 Scritto da 
Vota questo articolo
(2 Voti)

Ai piedi delle maestose Pale di San Martino, dal colore mutevole con il variare della luce e del tempo, immersa nel Parco Naturale Paneveggio, San Martino di Castrozza si presenta come una pietra preziosa incastonata tra le Dolomiti. Noi ci andammo 4 o 5 estati fa e alloggiammo all'Hotel Margherita, un Hotel tre stelle tutto in legno con i balconi fioriti, come è tipico in Trentino Alto Adige. Furono giorni di trekking meraviglioso tra malghe, foresta dei violini (chiamata così data la qualità dei suoi abeti rossi usati dai liutai di un tempo) e panorami mozzafiato che, almeno per quanto mi riguarda, nulla come una vacanza in montagna sa donare. Andammo anche a trovare i cervi, nel parco di Paneveggio. Tante le soluzioni per dormire a San Martino di Castrozza, dal bed and breakfast , al residence, all'hotel, una vacanza qui significa abbandonarsi ai regali più potenti e selvaggi della natura e alla vasta scelta gastronomica che in Trentino Alto Adige significa polenta, canederli, spatzle, strudel, marmellate fatte in casa, torte e crostate ai frutti di bosco, tenendo in mano un boccale di birra per brindare in una "stübe". In Inverno sono numerose le piste per gli sciatori e gli impianti di risalita che permettono ai più sportivi di viversi la magia delle montagne innevate. Complice l'aria profumata di fiori e frizzantina di questo splendido posto, si crea un sano equilibrio tra mente e corpo, immersi in un paesaggio dolomitico che si offre agli occhi nitido e magnifico, e quando è il momento di rientrare in città, lo fai a patto di tornarci presto e ancora.


Chiara de Gregorio


Dormire a San Martino di Castrozza

Letto 380 volte Ultima modifica il Venerdì, 01 Aprile 2016 12:53